Volterra che racconta - Mostre, artisti e attività collaterali

Sebastian Abbattista - Estetica del Caos

Mostra personale

Inaugurazione venerdì 24 giugno 2022 | Ore 16.00

Sembra il ritorno della forma “altra”, dopo il compiersi estremo e liberatorio dell’informale. Regine e divinità naturali onnicomprensive sul piano. Volti sovrapposti, presenze aliene - o forse alienate - ma anche sguardi replicati in un infinito “chiuso”, rimandato ora dai toni accesi, ora tenebrosi, del colore, in accostamenti sperimentali e portati al limite della “provocazione” cromatica. Inaugura venerdì 24 giugno 2022, alle ore 16, nello spazio di Pasticceria Migliorini a Volterra (PI) la mostra personale di pittura e disegno in tecnica mista “Estetica del Caos” di Sebastian Abbattista, promossa dalla Rems-D di Volterra, nell’ambito delle iniziative di “Volterra Prima Città Toscana della Cultura 2022”. Il viaggio visivo dell’allestimento è straordinariamente intrigante, nelle inconsuete tappe di quadri ermetici e magnetici al contempo, nella rivelazione-creazione di infiniti contesi fra il caos cosmico e la perfezione di arabeschi in incalzante e automatica azione, che non sfuggono però ad episodi di lettura “razionale” di possibili racconti. Il ritmo sembra quello familiare di un fumetto d’autore, dove il disagio è gestito con incisiva ironia. Ma la sensazione di un ordine misterioso e superiore sembra il filo conduttore di queste tavole visionarie riconsegnate però con sicura maestria del tratto fluido e della tecnica. Dall’informale-tribale all’underground, al mistico latino, senza scivolare completamente nell’Art Brut, c’è anche l’energia dei grandi artisti degli anni ’50 - da Dubuffet al CO.BR.A. - nel corpo recente di opere di Sebastian. Affascinanti e superbi rompicapo che sembrano seguire tre direttrici fondamentali: la simmetria che restituisce in stile Decò botanico-floreale personalissime esperienze proiettive Rorschach; il caos raffinatissimo animato dalla perfezione del tratto, fino ai lavori riconsegnati ad un maggior sganciamento fra forma e colore, al ritorno del vuoto, allo stemperarsi dei timbri cromatici, nella trascendenza del finito sull’infinito che porta l’opera oltre i suoi stessi confini dove il mistero, per quanto multiprospettico, sembrava già compiuto.

La personale di Sebastian Abbattista sarà in corso fino al 10 luglio 2022.

Organizzato da: REMS VOLTERRA

Saletta esposizioni Pasticceria Migliorini - Volterra

  24 Giugno - 10 Luglio

  DALLE 09:00 ALLE 19:00

Eventi simili

in evidenza

Dalle parole alle immagini

Illustratrice di libri di e per Cornelia Funke.

in evidenza

Dialoghi con Palazzo Minucci Solaini - Prologo

a cura di Ilario Luperini

in evidenza

Mino Trafeli: la scultura impossibile 2018-1980

Mostra a cura di Marco Tonelli e del Comitato per la promozione dell’opera di Mino Trafeli

in evidenza

Restauri della Biblioteca

Mostra

Made with
Live Signage