Volterra che racconta - Mostre, artisti e attività collaterali

Terra

Inaugurazione ore 18.30 il 30 Aprile 2022 Terra è un progetto che si sviluppa attraverso un percorso espositivo delle opere di Monica Mariniello e una serie di incontri che si terranno nella primavera 2021 nelle città di Volterra e di Pisa. Monica Mariniello è una disegnatrice e scultrice che vive e lavora in Francia dove si è formata alle Beaux Arts di Parigi. Sensibile ai temi dell’ecologia, del rapporto uomo-animale, della natura delle relazioni fra i viventi, la sua ricerca artistica dialoga con i temi che preoccupano il nostro presente. Le opere che saranno in mostra, sculture in argilla che nascono per ispirazione della stessa materia, invitano a una meditazione sui legami fragili e potenti fra gli esseri che popolano il pianeta. Nata a Siena, cresciuta fra Firenze e la Maremma, i suoi lavori, nei temi come nella ricerca formale, sembrano non aver perso i segni e le tracce del paesaggio in cui è cresciuta: “Quando ero piccola, ed anche in seguito, ho passato lunghi pomeriggi a girare per la campagna toscana, spesso in siti etruschi. Le tracce delle ruote dei carri inscritte nella pietra delle strade di una città sparita per sempre, i blocchi delle mura esterne, le tombe piene di silenzio e di aria fresca, i piccoli rombi di marmo bianco che corrono lungo un anfiteatro a cielo aperto, tutto questo si è scolpito nella mia memoria, mentre provavo  con tutte le mie forze – gli occhi chiusi, accovacciata vicino al suolo – a far rivivere il rumore, i colori, le voci di una città che aveva conosciuto dei sogni di un futuro infinito, delle certezze di un domani uguale a ieri. Io vengo di là ed il mio lavoro si nutre di questo”. (Monica Mariniello)La collaborazione fra l’assessorato alle politiche culturali di Volterra e il sistema museale dell’Università di Pisa consentirà l’apertura di due mostre, una nei locali sotterranei della Pinacoteca di Volterra e l’altra nella Gipsoteca dell’Università di Pisa, che saranno aperte in contemporanea nelle due città.In mostra saranno presenti due serie, Viaggiatori e Teatrum Mundi, ed altri lavori significativi della produzione recente di Mariniello.I corpi dei Viaggiatori – figure umane in terracotta sul dorso di grandi animali – esprimono la forza che traggono dal loro sapersi accordare con le creature cui si affidano. Le teste, forgiate in argilla con brevi sprazzi di colore, di Teatrum Mundi, rimandano alla pluralità delle storie che si inscrivono sui volti umani, depositandosi – silenziose – nella possibilità di essere viste, guardate e riconosciute per quello che sono. Queste serie di opere, le principali presenti in mostra, rendono conto di una ricerca artistica fatta di continuità, mossa da urgenze che trascendono il qui e ora per riconnettersi a un tempo lungo che invoca il futuro ma che, per i danni inferti alla natura, rischia di poterci essere solo al passato.

Organizzato da: SANDRA BURCHI

Sotterranei Pinacoteca - Volterra

  30 Aprile - 30 Giugno

  DALLE 09:00 ALLE 19:00

Eventi simili

in evidenza

Dalle parole alle immagini

Illustratrice di libri di e per Cornelia Funke.

in evidenza

Dialoghi con Palazzo Minucci Solaini - Prologo

a cura di Ilario Luperini

in evidenza

Mino Trafeli: la scultura impossibile 2018-1980

Mostra a cura di Marco Tonelli e del Comitato per la promozione dell’opera di Mino Trafeli

in evidenza

Restauri della Biblioteca

Mostra

Made with
Live Signage